LABORATORI DI FISIOLOGIA.

La sezione di fisiologia è divisa in due laboratori.

 1. Laboratorio di fisiologia e fisiopatologia dell’eccitabilità, della trasmissione e della plasticità sinaptica.

Il gruppo di ricerca si occupa dello studio dei meccanismi di rilascio del neurotrasmettitore a livello sinaptico e dell'eccitabilità neuronale in condizioni fisiologiche e patologiche.

Al laboratorio afferiscono 8 docenti di settore scientifico disciplinare  BIO/09

 

Il laboratorio copre una superfice di 430 mq. Gli spazi, presso Viale Benedetto XV,3 sono destinati alle seguenti attività:

1) colture cellulari,

2) biochimica e proteomica strutturale e funzionale,

3) biologia molecolare e genetica,

4) microscopia ottica a fluorescenza,

5) immunoistologia/immunocitologia,

6) elettrofisiologia.

Strumentazione presente:

Il Laboratorio di Fisiologia è dotato di tutte le strumentazioni necessarie per le attività svolte quali:

Attrezzatura per camera sterile:(3 cappe a flusso laminare, 4 incubatori, microscopio invertito, centrifughe per cellule, sistemi di sterilizzazione)

Attrezzatura completa per biologia molecolare (PCR, forno per ibridizzazione, sistema di fotodocumentazione in fluorescenza, DNA cross-linker, attrezzatura per elettroforesi)


Attrezzatura per biologia cellulare: Ultracentrifughe e Centrifughe con corredo completo di rotori. Spettrofotometro, spettrofluorimetro

Attrezzatura per elettrofisiologia: Set-up per singolo e doppio patch-clamp per registrazione da neuroni in coltura, Set-up per patch-clamp su fettine cerebrali, Set-up completo per elettrofisiologia mediante utilizzo di matrici di microelettrodi (MEA)

Sistema per l'acquisizione statica e risolta nel tempo di immagini di fluorescenza (microscopio invertito  a fluorescenza, videocamera), microscopio per acquisizione di immagini immunoistochimiche, criostato.

Frigoriferi (4, -20 e -80 °C), sistemi di purificazione dell’H2O

Attività Scientifica

L’attività scientifica è focalizzata principalmente sui seguenti argomenti di ricerca:

1) caratterizzare i meccanismi molecolari e cellulari alla base delle alterazioni patologiche dell'eccitabilità neuronale e circuitale nell'epilessia e in altri disturbi neurologici.

2) comprendere i meccanismi molecolari del riciclaggio delle vescicole sinaptiche e della regolazione del rilascio dei neurotrasmettitori e decifrare le conseguenze delle mutazioni ereditarie sinaptiche (sinaptopatie) e dei canali ionici (canalopatie) sulla funzione dei circuiti neuronali, per sviluppare nuove strategie terapeutiche per il trattamento delle malattie neurologiche.

2. Laboratorio per lo studio della fisiologia dell’integrazione sensorimotoria e dell’esercizio.

Il gruppo di ricerca è impegnato nello studio dell’integrazione sensorimotoria nell’uomo e delle risposte integrate all’esercizio fisico attraverso tecniche neurofisiologiche non invasive, tecniche di analisi del movimento e strumenti per la valutazione funzionale.

Al laboratorio afferiscono 6 docenti dei settori scientifico disciplinare  BIO/09 e M-EDF/01.

Il laboratorio per lo studio della fisiologia dell’integrazione sensorimotoria e dell’esercizio occupa diversi spazi, 150 mq in Viale Benedetto XV, 3 a cui vanno aggiunti 160 mq del Centro Polifunzionale Scienze Motorie, situati in Corso Europa 30.

Gli spazi sono destinati alle seguenti attività:

1) analisi del movimento

2) indagini neurofisiologiche effettuate mediante tecniche di stimolazione non invasiva

3) analisi dei segnali bioelettrici con workstation dedicate (compresa l’analisi di immagini di risonanza magnetica),

4) valutazione funzionale dell’atleta

5) analisi biomeccanica dei gesti sportivi

Strumentazione presente: sistema optoelettronico a raggi infrarossi, tavoletta grafica e guanto per lo studio della cinematica dell’arto superiore, stimolatore magnetico transcranico, stimolatore transcranico a corrente diretta, sistema acquisizione/amplificazione segnali bioelettrIci, stimolatore elettrico, stimolatori propriocettivi singoli e multisito, elettromiografo di superficie, tecnologia di neuroimaging basata su spettroscopia funzionale nel vicino infrarosso, ergometri  per arti inferiori e superiori, treadmill, cicloergometro, ergospirometro fisso, ergospirometro wireless, lattacidometro, impedenziometro)

Attività Scientifica

L’attività scientifica è focalizzata principalmente sui seguenti argomenti di ricerca:

1)  le basi neurofisiologiche dell'integrazione sensorimotoria, dell'apprendimento motorio e della neuroplasticità;
2) 
il controllo e l’apprendimento sensorimotorio in pazienti affetti da malattie neurologiche (sclerosi multipla e disordini del movimento);
3)  
soluzioni hardware e software per la valutazione delle abilità motorie e cognitive;
4) 
effetti di protocolli innovativi per l’apprendimento sensorimotorio (action observation e motor imagery) applicati in ambito sportivo e riabilitativo;
5) 
effetti di differenti protocolli di allenamento intervallato ad alta intensità
6)
effetti di protocolli di allenamento aerobico e di allenamento di resistenza sulle funzioni cognitive
7) 
effetti di differenti protocolli nutrizionali e di allenamento sulla performance sportiva di sport di resistenza, di potenza e di squadra;